L’editoriale di oggi

Su internet, e anche di collegato su tutti gli oggetti o applicativi che sfruttano la trasmissione di dati, circolano materiali tra i più disparati tanto visivi quanto auditivi. Se poi si uniscono le due cose allora quello che ne risulta è un video, ne più ne meno.
E di video ce ne sono tanti tipi: partendo da quelli personali fino a quelli pubblici satirici o meno. Di questi tempi sta circolando un video di un uomo che parla davanti ad uno sfondo innevato. E si lamenta del fatto che i soldi della beneficenza, che dovrebbero essere direzionati ai terremotati e agli abruzzesi e oltre a loro anche a tutti coloro che il maltempo sta stremando, non vanno a buon fine.
Facendo una attenta scrematura tra quello che le forze dell’ordine possono mettere in campo, partendo dai vigili urbani fino ad arrivare all’esercito, il resto porta ad una domanda: quando è stata l’ultima volta in cui il paese è stato oggetto di una vera e propria prova generale contro qualsiasi evenienza? Detto diversamente: come mai ad una scuola singolarmente vengono fatte le esercitazioni generali mentre ad una intera provincia, magari ad una intera regione, non viene sottoposto lo stesso trattamento?
Sicuramente se un paese intero sapesse come comportarsi senza sciacallaggi su mezzi di emergenza quando succedono delle calamità del genere prima che debba metterci una pezza l’esercito magari le cose sarebbero diverse. Non ci sarebbe gente calamitata che lamenta la carenza dei soldi che i comuni cittadini inviano per aiutare gli altri ma invece finiscono non si sa dove.

Annunci
L’editoriale di oggi