L’editoriale di oggi…

Quando principalmente sarebbe più auspicabile evitare di fare della partigianeria per una delle fazioni in campo, e lasciare che le cose vadano per il corso più potente, un fatto salta agli occhi: non si può non schierarsi.
Detto questo, uno si aspetterebbe di sentirsi dire che deve votare per il si o per il no al referendum. Che uno dei due voti è la cosa migliore per il paese e che per meglio stare bisogna dire questo o quello nella scheda referendaria.
Ma per quanto riguarda chi vi sta scrivendo, non si può non dire una cosa: andate a votare. Perché la cosa più importante è che nel mondo, che in questo momento – molti se ne scordano, ci stanno guardando anche se noi non ce ne rendiamo conto. Ci guardano, e magari vorrebbero che ci fosse della coerenza tra dei battaglieri.
Infatti, è inutile che si spendano e spandano mezzi e uomini se poi il voto è l’ultima arma per evitare di rispettare il dettame della legge. Perché è doveroso sottolineare che se poi le cose si volgono al peggio, per una parte o un’altra si può iniziare a dire che il voto è inutile.
E questo non deve succedere.
Quindi bisogna andare a votare al referendum del 4 dicembre. Ci deve essere da parte del popolo italiano la coerenza di non fare delle cialtronate. E di non dimostrare al mondo intero che siamo sempre gli stessi…

Annunci
L’editoriale di oggi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...