L’editoriale di oggi

“Come se non ci fosse un domani” è la frase che si usa per denotare un comportamento di qualcuno che fa qualcosa pensando che tanto domani non ci sarà più bisogno di pensarci, che il giorno dopo non arriverà e che si può anche buttare via la vita. Tanto un domani non ci sarà…
Adesso si potrebbe dire che i giovani sono quelli che sempre più si comportano come se non ci fosse un domani. Ma invece si potrebbe dire che più di loro sono i loro genitori che sempre più non riescono a frenare il loro istinto al consumo non sostenibile. E i loro figli non possono fare altro che emularli, non avendo modelli alternativi.
Perché si può fare in modo di creare economia senza lasciare aperto il circuito della circolazione delle merci. Sempre più si ricicla cioè si chiude il circolo di una parte delle merci. E i rifiuti sono diventati un business perfino per la malavita. Quindi essere ecologici è un qualcosa che può creare reddito. Che permette una sopravvivenza, non solo economicamente nell’immediato, per il genere umano su questo pianeta e non su uno nuovo ancora da trovare…
Se si potesse chiudere sempre più circolazioni di merci magari si avvererebbe l’ipotesi della discussione hegeliana, per cui la sintesi di un processo dialettico è l’ipotesi di un nuovo processo. Cioè sempre più ci si evolve nella discussione, in questo caso nell’economia delle merci.
E’ solo un sogno? Vediamo cosa succederà domani.

Annunci
L’editoriale di oggi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...