La riflessione del giovedì

La domanda è presa pari pari da questo editoriale: a cosa si andrebbe incontro sviluppando una eventuale guerra con l’Isis? Innanzitutto si tratterebbe di una guerra che per un certo verso, pur non essendo degli esperti militari, si può affermare si combatterebbe senza solamente le armi da fuoco, ma con le telecamere e con le pagine web. Perché come merce di scambio vale tanto un soldato di un esercito di alleati quanto un sito internet del paese degli alleati in guerra.

Da una parte ci sarebbe la difficoltà di informare la gente, al livello di un combattente che si è fatto un esercito grazie alla efficace propaganda mediatica. E a cui mettere un argine giornalistico sarebbe sotto un certo aspetto problematico. Esiste nel mondo globale dei giornalisti un soggetto capace di non farsi influenzare, anche se solo per una scheggia di immagine, e che non gli scappasse di far vedere proprio quello che il nemico, tra il materiale da diffondere per gli spettatori, vuole far vedere per suo tornaconto personale? Chi scrive si autoesclude.

Poi non è da sottovalutare il fatto che dei danni li si può fare ad un paese non solo ammazzando un suo soldato ma anche danneggiando a distanza il suo tessuto sociale. In questo caso i siti internet di cui il paese è la sede. Non è un problema, che alcune serie televisive descrivono, un sito internet danneggiato con una marea di utenti bloccati nella propria quotidianità? Non sarebbe necessario avere delle difese da questi tipi di attacchi? Una guerra, come è successo dal passaggio alla Prima Guerra mondiale alla Seconda e poi alla guerra fredda, non è esente da evoluzioni. E il web potrebbe essere una di queste evoluzioni.

Annunci
La riflessione del giovedì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...